QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Comunicato per tutti i Soci viticoltori

Un comunicato di Cantina e Ufficio Tecnico relativo alla presenza di residui chimici sulle uve.

Comunicato per tutti i Soci viticoltori

Le legislazioni vigenti in alcuni paesi esteri che importano vino italiano escludono la presenza di residui chimici che derivano dall'impiego di sostanze attive autorizzate in Italia per la difesa fitosanitaria in campo.

Al fine di evitare contestazioni da parte della nostra clientela , con possibili blocchi commerciali, ma anche per non precluderci alcuno sbocco di mercato, è opportuno evitare l'impiego nel vigneto delle seguenti sostanze chimiche:

  1. BUPIRIMATE
  2. CIPROCONAZOLO
  3. PROPICONAZOLO
  4. TRIADIMENOL
  5. BENTIAVALICARB

Inoltre, allo stesso scopo, si raccomanda di applicare prodotti a base di PENCONAZOLO, FOSETIL ALLUMINIO e TEBUFENPIRAD solamente in caso di necessità e comunque sempre prima della fase di fine fioritura / allegagione della vite.

Per quanto riguarda la sostanza attiva ACRINATRINA si chiede agli agricoltori di usarla solamente in casi particolari di alta densità di Scaphoideus titanus e cicaline in generale.

Si raccomanda, infine, la massima attenzione per evitare fenomeni di deriva nei vigneti confinanti con altre colture e conseguenti contaminazioni delle uve con prodotti non ammessi in viticoltura (es. DIMETOATO).

Si confida nella collaborazione di tutti i Soci viticoltori e dei Centri Servizi cui essi si rivolgono per l'acquisto dei mezzi tecnici.


Le società del gruppo

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! RSS Evoluzioni Web